Cosa Rimpiangerai di Ogni Litigio

Si litiga, capita nella vita.
Si litiga con il partner, i genitori, gli amici.

Spesso per cose futili, altre volte per cose serie.
Si litiga fino a non volerne più di quel rapporto, ci svuotiamo di ogni sentimento.

Perchè litigare è snervante, è qualcosa di cui faresti volentieri a meno.
A volte oltretutto si litiga proprio perchè ci si conosce nel fondo e sappiamo benissimo quali nervi toccare.
Litigi distruttivi, faticosi.

E ci sono quei litigi dove pensi
“Non ce la faccio più, cosa non darei per smetterla”
E pensi che forse ne varrebbe la pena, chiudere tutto, salutare e andarsene.
E’ stato bello finchè è durato.

Ecco, a volte è giusto chiudere qualcosa perchè sai che dall’altro lato del litigio non c’è un sentimento che sostiene il rapporto, altre no, e non è questo il punto.

Immagina questo.
Immagina che un giorno l’altra persona, quella che ti ha snervato, portato al limite, quella persona che per qualche motivo avevi comunque tenuto nella tua vita.

Immagina scompaia.
Nei cartelli mortuari scrivono “scomparso”, ecco. La parola scomparso suona dolce, ma la verità di questo discorso è proprio la morte.
Immagina per un secondo (e speriamo non succeda) che muoia.

Rimpiangerai ogni litigio.
Rimpiangerai ogni litigio non perché non avresti voluto farli, ma perchè non potrai farne più.

Rimpiangerai con malinconia ogni secondo insieme, ogni briciolo d’aria respirata nella stessa stanza, ogni azione banale e quotidiana, azioni a cui, prima di quel tragico momento, non avevi dato la minima importanza.

Tipo preparare il caffè, aprire la porta, dirti di guidare piano.
Le rimpiangerai tutte.

Tutte le azioni invisibili di una persona che la definiscono tale e la scolpiscono nella tua memoria, quelle saranno il peso che ti porterai dentro.
E il peso più grosso sarà aver desiderato che tutto finisse così, e vedersi accontentati.

Forse oggi non sarà quel giorno.
Forse oggi potrai sentire l’odore del caffè, sentirti ripetere che devi guidare piano, di calmarti, di non avere fretta.

Se dovrai litigare, va bene. Fallo.
Ma non lasciare che tutto questo finisca nel nulla, non lasciare che le piccole azioni invisibili scompaiano e riappaiano solo in un tragico momento.
Accoglile, ammirale nel loro splendore, celebrale di tanto in tanto.

Ed ogni tanto prova a immaginare quel giorno buio, e ricorda a te stesso che se hai tenuto quella persona nella vita, allora è giusto dirle di nuovo quanto tieni a lei o lui, nonostante i litigi.

Rispondi