augurio_scomodo

Questo è L’Augurio che Ti Voglio Fare, ed E’ il Più Scomodo

C’è la crisi, e sai qual’è il problema?
Che tu io, e tutto il mondo, ha paura.

Una paura forte, grezza, primitiva.
Cerchiamo un posto caldo, un modo di vivere la vita in pace, e in tutto questo auguriamo agli altri il meglio.
Perché il meglio accadrà prima o poi, giusto?

Ecco, il meglio non accade così spesso, ma ci sono cose che possiamo far accadere. Tu io, e tutto il resto del mondo.
Partiamo da un concetto:
Fare gli auguri agli altri è facile rispetto a farseli per se.  Continua a leggere ->

“Piccole cose meravigliose” di Cheryl Strayed, il Libro che Avremmo Dovuto Leggere

piccole_cose_meravigliose

Ci sono tanti tipi di libri al mondo, ci sono libri di narrativa, libri di crescita personale, libri storici, libri di fiabe, libri di poesia.

Nessuno di noi potrà mai leggere tutto quanto, ma ci sono cose che in qualche modo sarebbe meglio si facciano spazio nella nostra vita.
Libri che ci segnano, o che per meglio dire ci insegnano.

Quando comprai “Piccole cose meravigliose” di Cheryl Strayed lo feci sulla fiducia perché fu consigliato da Ryan Holiday nei migliori libri del 2014.
Non ne ero convinto, ma di lui mi fidavo, per cui dissi “Vabbè, lo leggerò”.
Il titolo era interessante (ed io sono un tipo decisamente romantico), ed anche se pareva un libro femminile (passatemi il termine improprio), decisi di leggerlo. Continua a leggere ->

Il Miglior Antidoto per la Monotonia? I Rituali d’Amore

Il potere infinito dei rituali d'amore

Se cerchi una soluzione veloce, non continuare a leggere.

Parlare di rituali d’amore non è semplice, molti prima di tutto saltano alla conclusione sbagliata.

Non si parla di sesso, non si parla per forza di partner, si parla di relazioni e di come vivere al massimo la vita, ecco perché questo è un argomento spigoloso.

Ma cosa sono i rituali d’amore?

Continua a leggere ->

La rana e l’arte di riconoscere il tuo cambiamento

Lemur Leaf Frog (Hylomantis lemur) immagine appartenente al rispettivo autore (John Clare, on Flickr)

Ti è mai capitato di avere la percezione di essere fermo sempre nel solito punto?

Quel tipo di sensazione per cui dopo anni, ti pare di non aver imparato nulla, di ripetere gli stessi errori, di portarti dietro gli stessi difetti senza essere  mai davvero cambiato.

A me è capitata spesso, ed una cosa l’ho capita: a volte siamo come il famoso esempio della rana che bolle.

Ma andiamo per gradi

Continua a leggere ->

Il Metodo Kaizen per Trasformare i Tuoi Problemi

«That's my other bite!»
immagine appartenente al rispettivo autore ( Tambako the Jaguar, su Flickr)

L’ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in ogni opportunità.
Winston Churchill

Ti sei mai trovato di fronte un problema?
Colleghi che si oppongono, aziende che non collaborano, amici che si rifiutano di dare aiuto, e così via dicendo.

Penso che per tutti sia così, ad un certo punto per la tua strada ti trovi un ostacolo, qualcosa che ti impedisce di andare avanti.
Ma come affrontare l’ostacolo?

Oggi voglio dare uno spunto, collegato ma non derivante da ciò che i giapponesi chiamano Kaizen: “Cambiare in meglio”. Continua a leggere ->

Conosci L’infinito Potere delle Tue Affermazioni?

Speechless
foto appartenente al rispettivo autore (Raymond Larose, su Flickr)

Arrivi ad un parcheggio e dici “Non troverò mai posto”, oppure prima di un esame ti dici tra te e te “Andrà malissimo”.

In entrambe le situazioni quello che dici ha un peso per te, ma sai fin dove può arrivare?

Dare fiato a tutti i pensieri non fa sempre bene

Siamo stati tirati su con cantilene come “devi sempre dire quello che pensi”.
Il che, in via teorica, è vero ma c’è un risvolto… Continua a leggere ->

Questo E’ Peggio Che Stare Nudi Sulla 5th Avenue

Foto 07-04-13 21 41 33

Sentirsi perso, perduto, in una trappola dove ogni giudizio è un’arma che ti può uccidere.
A chi non è capitato.

Ma è proprio quel brivido che ti tiene vivo e con i piedi a terra.
Mi capita ogni volta che faccio leggere quello che scrivo, non ci sono eccezioni:
Quando arriva quel momento io me la faccio sotto.

Come un bambino alla prima interrogazione o il primo colloquio.
Non esiste una volta dove sia andata diversamente.

Tutte le volte che mostro il lavoro completo in anteprima mi pare di essermi tolto ogni vestito di fronte ad un chirurgo pronto a segnarmi con del pennarello le zone grasse.
Ma quella paura è necessaria, ed il salto per superarla pure.

Non aver paura di saltare perché ogni salto ti renderà migliore. Continua a leggere ->

Il Tempo Di Dire No

Complemënt
foto appartenente al rispettivo autore (Guillermo Salinas, su Flickr)

In passato avrai avuto il tempo di dire di no.
Di conservare il respiro per qualcosa di migliore, come una speranza.
Una luce in fondo al tunnel da guardare mentre tutto il mondo intorno crolla, mentre lo spazio si annulla e l’aria si rarefà.

Mentre le mani si attaccano al collo per farlo smettere di urlare e tutto, la casa, la macchina, il rumore della città, piano piano diventa sfuocato, lontano.
Un ricordo, un pensiero, una memoria distante.
Gli occhi non vedono più, sfumano la realtà con un pennello bagnato sopra l’acquerello dei tuoi nervi. Continua a leggere ->

Quanto Stai Pagando La Tua Distrazione?

Day 47: Light Paintingimmagine appartenente al rispettivo autore (-Snugg-, su Flickr)

Quanto vale il tuo tempo?
Quello con cui cucini, con cui prepari la colazione per andare al lavoro, quello con cui non ascolti, rispondi meccanicamente, lasci passare, ignori, perdi occasioni.

Pensi che valga poco?
Che sia tempo perso?
La verità è che adesso paghi un prezzo enorme e non lo sai.

Continua a leggere ->